I benefici di una Alimentazione Mindful

Alimentazione mindful o Mindful Eating significa sviluppare la saggezza interiore, cioè la capacità di ascoltare i segnali corporei che indicano il livello di fame, di pienezza e di sazietà.

In cosa consiste?

Accettare di mangiare un determinato cibo nelle giuste quantità permette di nutrirsi in modo più sereno, soddisfacendo il corpo e di conseguenza la mente.

È una consapevolezza che permette di capire da dove deriva quella fame e di distinguere la fame fisiologica dalla fame emotiva, che proviene dal cuore e non dallo stomaco.

Cosa significa?

Essere consapevoli mentre mangiamo significa essere sintonizzarsi sulle caratteristiche fisiche del cibo prestando particolare attenzione a tutti i sensi coinvolti: il gusto, la consistenza, la temperatura, l’aroma, il colore e il suono di ogni cibo.

Come riconoscere i segnali?

Se facessimo dell’alimentazione mindful un vero e proprio stile nutrizionale non avremmo bisogno di ricorrere a diete o piani preimpostati, infatti, il nostro corpo è uno strumento che funziona molto bene e segnala gli stati di equilibrio e di squilibrio. Esso ci invia costantemente dei segnali che indicano quando le energie stanno calando e quando il cibo ha bilanciato nuovamente l’equilibrio fisiologico.

Per cui, se ascoltassimo attentamente e cogliessimo questi segnali saremmo quando iniziare e quando smettere di mangiare.

Inoltre, il nostro corpo è in grado di dirci di quali cibi abbiamo bisogno e in quali quantità, queste informazioni sono fondamentali per permettergli di continuare a funzionare al meglio! Di conseguenza mangiare in modo mindful ci permette di nutrirci in modo adeguato perché coerente con le esigenze e i bisogni del nostro corpo.

Potrebbe interessarti anche...

Fame nervosa: di cosa si tratta?
Nutrizione
Francesca Scarpellini

Fame nervosa: di cosa si tratta?

Come gestire la Fame nervosa? Quando parliamo di “fame nervosa” ci riferiamo alla tendenza a ricorrere al cibo in risposta ad una o più emozioni

Leggi Tutto +