Il respiro per regolare le emozioni

È possibile regolare le emozioni attraverso il respiro? Assolutamente sì.

Se è vero che le emozioni che viviamo condizionano il nostro respiro, è vero anche il contrario: mediante la respirazione, possiamo evitare che l’ansia prenda il sopravvento.

Si chiama Pranayama (dal sanscrito “prana” energia, respiro vitale e “ayama” estensione, espansione, direzione) ed è la scienza yogica del controllo del respiro, e ha delle influenze sul sistema nervoso.

La pratica del pranayama serve a ossigenare l’organismo, ma soprattutto a quietare la mente, perché è la mente che genera l’ansia e, se la mettiamo a tacere, questo stato non compare nemmeno.

Le emozioni infatti condizionano il nostro respiro: quando abbiamo paura o siamo in ansia, il fiato si fa corto; quando siamo estremamente rilassati invece, il respiro si allunga e diventa pieno.

Si può e si deve innescare il processo inverso: imparando a respirare lentamente e consapevolmente, possiamo evitare che gli stati d’ansia compaiano o prevalgano su di noi.

Provare per credere! Scopri il nostro corso di yoga!

Potrebbe interessarti anche...

Supporto psicologico in gravidanza
Psicologia
Francesca Scarpellini

Supporto psicologico in Gravidanza

Come affrontare psicologicamente la gravidanza? La gravidanza è un periodo unico, caratterizzato da cambiamenti non solo fisici, ma anche mentali che si sviluppano nell’arco dei

Leggi Tutto +
Fame nervosa: di cosa si tratta?
Nutrizione
Francesca Scarpellini

Fame nervosa: di cosa si tratta?

Come gestire la Fame nervosa? Quando parliamo di “fame nervosa” ci riferiamo alla tendenza a ricorrere al cibo in risposta ad una o più emozioni

Leggi Tutto +
La cura della pelle
Bellezza
Silvia La Castagna

La cura della pelle

Quando si dice che la pelle comunica con il mondo esterno, si intende che emozioni, pensieri, preoccupazioni, sofferenze psicologiche che risiedono dentro di noi, vengono

Leggi Tutto +